insiemi di macchine

Da Utilizzatore a Costruttore

Gli insiemi di macchine secondo la direttiva 2006/42/CE.

Che cosa sono gli insiemi di macchine?
Secondo la direttiva macchine 2006/42/CE del 2006 recepita in Italia il 31/12/2009 all'articolo 2 si definisono insiemi di macchine: "insiemi di macchine o di quasi-macchine, apparecchi o dispositivi, che per raggiungere uno stesso risultato sono disposti e comandati in modo da avere un funzionamento solidale."

Gli insiemi di macchine devono essere marcati CE?
SÌ. Dal punto di vista della sicurezza non è sufficiente acquistare e utilizzare singole macchine marcate CE ma è necessario che tutto l'insieme di macchine costituenti una linea di lavorazione segua a sua volta l'iter che porta alla marcatura. Questo equivale a considerare l'insieme come una macchina nuova.
Al fine di valutare specifici aspetti di sicurezza dell'integrazione tra macchine si ricorre al supporto di alcune norme armonizzate tra cui la ISO 11161 riguardante i sistemi integrati di fabbricazione (IMS) chiamati talvolta linee e la ISO 10218 che tratta i requisiti di sicurezza derivanti dall'integrazione dei robot all'interno dei Sistemi Integrati di Fabbricazione.

Qual'è il tipico esempio di insiemi di macchine?
Un tipico esempio di insieme di macchine è il caso di un robot cartesiano installato su una pressa per stampaggio ad iniezione per lo scarico automatico del pezzo finito su un nastro trasportatore.

Quali sono i soggetti interessati?
Il soggetto che integra più unità di lavoro e realizza un insieme come sopra definito, per la Direttiva Macchine è considerato come il Fabbricante e come tale è tenuto ad effettuare l'intero iter che porta alla marcatura CE dell'insieme, ovvero:
  • valutare i rischi per l'individuo e dimostrare come l'insieme soddisfi tutti i requisiti di sicurezza;
  • realizzare il fascicolo tecnico;
  • redigere la dichiarazione CE di conformità per l'insieme;
  • realizzare il manuale di utilizzo e manutenzione;
  • apporre la marcatura CE sull'insieme.

L'UTILIZZATORE che acquista più macchine e le dispone in modo coordinato tra loro e le interconnette tramite controlli, con lo scopo di fabbricare, trattare, muovere o confezionare parti o assemblati, diventa a sua volta COSTRUTTORE.

Chi può aiutarvi?
Esistono differenti tipi di società in grado di dare consulenza al costruttore o integratore per la realizzazione della documentazione, la messa in sicurezza e la conseguente marcatura CE dell'assieme; quali:
  • società che si occupano di consulenza nel settore della Sicurezza e Igiene sul lavoro;
  • società che commercializzano proprie linee di prodotto per automazione industriale;
  • società che offrono la messa in sicurezza fisica delle macchine.

Nonostante la professionalità dei soggetti sopra elencati, il servizio proposto può risultare incompleto per alcuni aspetti offrendo soluzioni che si sviluppano strettamente nella direzione in cui questi sono specializzati.
La completezza del servizi è fornita da società che siano in grado di integrare la consulenza specifica nell'ambito della Direttiva Macchine e delle norme armonizzate di settore con la progettazione di soluzioni tecniche adeguate e costruite su misura per il cliente.